fbpx

Come mantenere l’abbronzatura

Vuoi sapere come mantenere l'abbronzatura in maniera naturale, senza ricorrere a dannose lampade solari? Scopri tutti i dettagli nell'articolo!
mantenere l'abbronzatura

Sei appena tornata dalle vacanze ma vorresti conservarne i segni per tutto l’anno?
Mantenere l’abbronzatura anche dopo l’estate richiede molto impegno.  Se è correttamente curata, in media la sua durata è di circa 28 giorni, che è poco se si considerano come mesi adatti alla tintarella giugno, luglio e agosto.
Ci sono molti fattori che incidono sul colore della tua pelle e quindi vogliamo aiutarti nel renderti consapevole quali di questi tendono ad accelerare il processo di schiaritura.

Abbronzatura: come evitare di spellarsi

Spellarsi può essere una delle prime cose a cui dovresti stare attenta: un’abbronzatura correttamente presa non porta a questa spiacevole conseguenza.

Abbronzatura e come non spellarsi
Come mantenere l’abbronzatura

Per mantenere un’abbronzatura senza spellarsi bisogna agire seguendo alcune importanti accortezze. La principale causa di queste fastidiose pellicine è la scottatura.
Ecco come non spellare dopo l’abbronzatura:

  • Utilizzare le creme abbronzanti adatte: evitare di usare protezioni solari che vadano al di sotto del valore 15 e spalmarle ogni 2-3 ore in quanto la sudorazione o il bagno in acqua le rimuoveranno;
  • Idratarsi: anche una corretta idratazione aiuta a non ustionarsi, quindi sarebbe meglio per te bere tanto e spesso, almeno 2 litri al giorno distribuiti in periodi di circa 20-30 minuti massimo;
  • Evita le ore in cui il sole è più intenso – dalle 12 alle 15 – e preferisci l’ombra dell’ombrellone: prenderai ugualmente il sole evitando la potenza pericolosa e dannosa dei raggi UV;
  • L’acqua con il cloro secca la pelle: è meglio quindi non fare il bagno in piscina o lavarsi, appena usciti dall’acqua, con acqua dolce senza cloro;
  • Non dimenticarsi mai il doposole: anche se può sembrare inutile, questo prodotto allevierà i bruciori della pelle;
  • Anche dopo aver preso l’abbronzatura, mantenere la pelle di tutto il corpo sempre idratata con creme corpo biologiche che nutrono la tua pelle.

Inoltre esistono anche dei prodotti per mantenere l’abbronzatura: degli integratori da assumere una o due volte al giorno – creati appositamente per mantenere abbronzatura sufficiente ai nostri scopi di bellezza.

Quindi avrai bene inteso che mantenere abbronzatura a lungo coincide con il prevenire la scottatura e tenere – per tutto l’anno – livelli ottimali di idratazione.

Aria condizionata e abbronzatura

Ti starai ora chiedendo: “ma l’aria condizionata toglie l’abbronzatura?” Ed è ora che confermiamo o smentiamo questa dubbia credenza una volta per tutte.
Per chi non sa come mantenere abbronzatura, il problema è che stare al fresco in casa o anche in hotel è una necessità nei periodi più roventi dell’anno, e difficilmente vi si può rinunciare.  Se sei comunque decisa a provarci e vuoi sapere come mantenere abbronzatura a lungo, il condizionatore non sarà tuo amico e dovrai dirgli addio, purtroppo.

Sì, l’aria condizionata toglie l’abbronzatura: l’aria che esce dal condizionatore è deumidificata e secca, perciò tenderà a seccare anche la pelle e togliere abbronzatura per lo stesso motivo dell’acqua con il cloro. Una pelle già abbronzata che si secca si desquama quindi più rapidamente. 

Farsi la lampada: è il rimedio?

Se non sai come fare per mantenere l’abbronzatura più a lungo di un mesetto, un ottimo rimedio potrebbe essere farsi le lampade.
Ma è sempre meglio non abusarne perché potrebbe aumentare più velocemente il processo di invecchiamento della tua pelle e correrai rischi di tumori della pelle maggiori.

La frequenza che ci teniamo a consigliarti è di non di più di una lampada al mese se proprio non puoi farne a meno: questa alternativa ti farà conservare abbronzatura per tutto l’anno. Prolungare però per troppi anni il tanto amato colorito dorato potrebbe comunque crear problemi alla pelle ed alla sua salute. 
Per l’abbronzatura, come mantenerla e come evitare i rischi che un numero di lampade eccessivo potrebbe comportare, è di gran lunga preferibile ascoltare i consigli di un dermatologo o di una estetista esperti.

Come mantenere l’abbronzatura del viso

Abbronzatura, come mantenerla
Abbronzatura viso

Per mantenere abbronzatura viso, bisogna ricordare che questa parte del corpo è quella che necessita più cura: oltre ad essere la zona più delicata è anche la zona che richiede un’idratazione maggiore.
La facilità con cui si prende il sole sul viso piuttosto che sul corpo – e soprattutto sulle gambe che sono il punto più lento ad abbronzarsi – è strabiliante: dovresti quindi preferire protezioni più alte per il volto.

Come se non bastasse, nella tua beauty-routine non possono mancare creme idratanti per ogni occasione, anche se sconsigliamo l’uso di scrub per il viso che andrebbero a strofinarsi sull’abbronzatura e a rovinarla. Anche struccarsi ogni sera con del latte detergente è una buona abitudine.
Ricorda infine che anche una dieta corretta può essere determinante: non dimenticarti gli alimenti che contengono beta-carotene come carote, albicocche, peperoni e pomodori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *